*BENTORNATI A SCUOLA, di Andreina Russo

Conoscere la realtà, l’uomo, avvicinarsi per la prima volta alla soglia degli infiniti campi del sapere è un compito faticosissimo, ma necessario per diventare uomini e donne consapevoli, responsabili, capaci di agire efficacemente nel mondo ed essere quindi utili a se stessi e alla comunità.

*I LIMITI DELLA TOLLERANZA, di Paolo Basurto

“La tolleranza [….] non è solo un principio ma anche una condizione necessaria alla pace ed al progresso economico e sociale di tutti i popoli.” [‘Dichiarazione dei Principi sulla Tolleranza’, Preambolo – UNESCO 1995].

*LA MARCIA DI MARTIN LUTHER KING 50 ANNI DOPO, Ma chi ci partecipa negli usa di oggi? -di Gisella Evangelisti

Qualcosa sta cambiando nella pubblica opinione degli USA. Obama è stato eletto, tra l'altro, per la sua promessa di mettere fine a un decennio di guerre (sebbene quella in Afghanistan continui, Guantanamo sia ancora in funzione, i droni scorazzino, e con la scusa del terrorismo tutti vengono regolarmente spiati...), ma i problemi nel Paese non mancano.

*BENTORNATI TUTTI … MA IN QUALE SCUOLA?, - Una telenovela semiseria sul reale stato della scuola italiana- I - di  Laboccadellaverità

*PAURE E BUGIE, di Marco Borsotti

Manipolazione di Stato e Passività di Popolo.

*IL RITO SOLENNE DEGLI ESAMI -Una telenovela semiseria sul reale stato della scuola italiana - II - di  Laboccadellaverità

*22-25 Maggio 2014, -I- di Marco Borsotti

L'Europa potrebbe cominciare a progettare la sua fine e trascinarci al buio con la sua rovina. Eppure politici e opinione pubblica sembrano disinteressati al problema.

*L'ECO-RIVOLUZIONE DI NAOMI KLEIN, di Gisella Evangelisti

Sempre più scienziati e ricercatori su temi ambientali si rendono consapevoli che è la stessa esistenza della nostra specie che è in pericolo.

*EUROPA SCETTICA -II- di Marco Borsotti

L'Europa solidale non è nata e quello attuale è un pasticcio sempre più ingovernabile. Se ne può uscire solo recuperando le grandi prospettive del progetto originario..

*SCALFARI SPINELLI E...GRILLUSCONI, di Americo Placido

L'unica alternativa democratica seria per uscire dal facile populismo è aumentare in modo significativo la partecipazione reale della cittadinanza. La scelta della nuova Legge elettorale sarebbe una splendida occasione.

*L'EUROPA CHE NON AVREBBE DOVUTO ESSERE -III-, di Marco Borsotti

Un fallimento del disegno europeo finirebbe per essere una catastrofe per tutti coloro che vivono in Europa.

*VINCA IL MIGLIORE !  MA PERCHE' ?, di Paolo Basurto

La società competitiva al bivio tra concorrenza e solidarietà.

*QUALE EUROPA ? -IV-, di Marco Borsotti

La teoria liberista è la vera vincitrice della Guerra Fredda. Ma questa vittoria segna la fine del sogno di un Europa unita e solidale.

 

* I MOVIMENTI POPOLARI NUOVA ESPRESSIONE POLITICA, di Marco Borsotti

Partiti ed istituzioni continuano a pretendere di agire per mandato popolare anche se godono del favore e del voto solo di frazioni sempre minori della popolazione. Ma quando la moltitudine non partecipa, tutto il sistema della democrazia si deteriora e non potrà che crollare perché sta perdendo legittimità.

* IL M5S UNA FORZA DEBOLE- PARTECIPAZIONE, DEMOCRAZIA RAPPRESENTATIVA E ALLEANZE POLITICHE, di Massimo D’Angelo

Il M5S grazie ai risultati inaspettati delle ultime elezioni costituisce una formazione politica di tutto rispetto. Ma qual'è la sua vera forza a causa delle sue intrinseche debolezze organizzative? Il dibattito aperto dai contributi di Salvatore Mazzeo e Silvano Bonfirraro ha interessato molti lettori e ha suscitato questa attenta analisi orientata ad una migliore comprensione del fenomeno che avrebbe potuto, e potrebbe ancora, cambiare radicalmente lo scenario della politica italiana.

* MOVIMENTO CINQUE STELLE - ERRORI E PROSPETTIVE, di Marco Borsotti

Il M5S non è un fenomeno esclusivamente italiano, ma anzi deve ascriversi a tutti quei fenomeni che ormai da molti anni appaiono nel contesto internazionale come forme di protesta popolare più o meno spontanea contro l'affermazione di un modello globale di potere.

 

* Il M5S E' ANCORA UN'ALTERNATIVA? Conversazione di Silvano Bonfirraro (a cura di P.B.)

Se il M5S avesse vinto sufficientemente da formare un Governo sarebbe cominciata un'esperienza nuovissima le cui conseguenze è veramente difficile da immaginare.

* LA GIUSTIZIA DISEGUALE-Esiste un diritto alla disfunzione della giustizia? di Roberto Villani

Una società civile dovrebbe adoperarsi perché tutte le componenti soggettive ed oggettive, che incidono in modo differente  sulla sorte del cittadino processato, vengano  ridotte al minimo garantendo un’azione giudiziaria spedita e corretta.

 

* LA TAZZINA DI CAFFE'-Barcellona e la crisi quotidiana  - Storie dal Consell de Cent,

di Gisella Evangelisti

Chi é stato a Barcellona sa che il famoso appartamento gestito dalla  Locandiera Dos, (alias Gisella in una delle sue polifacetiche versioni) in Consell de Cent, sta sopra un glorioso locale , il bar Ristorante Casa Agustì, che sorse negli anni 50 dalle fatiche di un ragazzo che portava al mercato  carretti di verdure, finché, carretto oggi e carretto domani, mise su un ristorantino...

 

* RIFORME COSTITUZIONALI-Quali riforme necessarie, quali ammissibili e quali non ammissibili, di Roberto Villani

Il problema è se il parlamento attuale, nato da una competizione elettorale che non aveva come argomenti il cambiamento dello Stato in una repubblica diversa da quella descritta nella  Costituzione, sia legittimato ad attuare le modifiche di cui si sente parlare in questi ultimi tempi.

* FRAMMENTI DI STELLE-Conversazione di Salvatore Mazzeo sul M5S (a cura di P.B.)

Quando il M5S nasce, la proposta era chiara e, per me, estremamente attraente: cambiare il sistema della democrazia rappresentativa, ormai esaurito e insufficiente e completamente dominato dalle oligarchie delle caste, e avviarsi sulla strada di una democrazia, aperta alla partecipazione diretta dei cittadini.

* BONJOUR BEIRUT-Realtà e sovrascrittura libanese, di Federico De Matteis

Consapevolmente o meno, i responsabili della ricostruzione di Beirut hanno attribuito al nuovo centro un lessico che lo astrae in maniera imperiosa dalla sfera del reale.

* TRA MIMOSE E GELSOMINI-Voci dal Forum Sociale Mondiale in Tunisia, di Gisella Evangelisti

Fuck your moral. Al diavolo la vostra morale” é scritto sul seno che due attiviste si scoprono nella centrale avenue Bourguiba, pochi giorni dopo il Foro, ispirandosi a Femen, un piccolo movimento di protesta femminile nato in Ucraina, che lotta contro il turismo sessuale e altre forme di ipocrisia.

* CITTADINANZA: IL BUON SENSO DEI DIRITTI UMANI, di Roberto Villani

Non sarà che questo attaccamento al principio dello jus sanguinis nasconde vecchie pulsioni razziste o di conservazione dell’integrità della razza e la preoccupazione che la nostra società si trasformi in multi razziale e multi religiosa ?

Cinema

* OBLIVION, un film di Joseph Kosinski. Con Tom Cruise, Morgan Freeman, Olga Kurylenko, Andrea Riseborough. A cura di Elena Basurto

C’è molta altitudine in questo film. Penso a Yann Arthus Bertrand e alle sue foto della Terra vista dal cielo. Acqua, aria, terra, alberi, montagne… i motivi per cui Tom Cruise non se ne vuole andare.

 

*L'ARROGANZA DEL NON-POTERE; IL SEMESTRE SURREALE; FINE DEI GIOCHI       - LA RESTAURAZIONE, di Roberto Villani

Tre articoli sulle ultime fasi della nostra concitata vita politica: dalle elezioni del presidente alle angosciose tattiche dei partiti per uscire dallo stallo.

 

* GLI ERRORI DEGLI ECONOMISTI (VI), di Marco Borsotti

La Tesi che definisce la soglia del rapporto Debito/PIL è basata su calcoli sbagliati! Lo hanno pubblicamente ammesso gli economisti del FMI che la hanno elaborata e imposta ai Paesi in crisi. Incredibilmente in Italia nessuno ne parla. Si conclude così il Dossier di sei articoli sul 'Potere Globale'.

*IL GRILLINO CHE NON C'E', di Paolo Basurto

Dove sono i veri grillini? Insomma, la base, la famosa base la cui presenza attiva dovrebbe distinguere il DNA del Movimento da quello degli altri partiti, come e da chi è costituita? Qual'è il loro pensiero, il loro livello di partecipazione, il modo con il quale formano la loro opinione e la loro identità?

* DOV'E' FINITA L' "ALBA"?, di Marco Borsotti

Durante la scorsa estate, in una serie di riunioni pubbliche tenute in varie parti d'Italia, alcune centinaia di militanti a nome delle varie migliaia che avevano sottoscritto il Manifesto iniziale arrivarono a formulare, non senza alcune difficoltà, una proposta di Statuto e di Programma che venne espresso nell'acronimo ALBA, Alleanza per il Lavoro, per i Beni comuni e per l'Ambiente. Un nuovo soggetto politico.

 

* PARTECIPAZIONE POLITICA: LA GENTE CHE DICE LA 'SUA', di Gisella Evangelisti

Gisella al Mercato di una qualsiasi Città italiana

 

* UNA LISTA CIVICA ITALIANA, di P.B.

Che in Italia ci sia un risveglio dell'interesse politico è indubbio. Molti lo attribuiscono all'affermazione del Movimento 5 Stelle. Ma non è così. E' vero però che i così detti movimenti dal basso non hanno avuto una gran fortuna fino ad ora. La Lista Civica Italiana rappresenta un'eccezione in questo panorama.

 

Cinema

* NELLA CASA,  un film di François Ozon. Con Fabrice Luchini. A cura di Elena Basurto.

Bravi attori, buoni dialoghi, intreccio convincente… finché si sgretola col non-finale.

Documenti

* IL ROGO DEI LIBRI, dal sito di RaiRadio3

 

Ottant'anni fa in Germania: i nazisti organizzano nelle Piazze il 'Rogo dei libri'.

 

* Rielezione di Napolitano: il ceto politico occupa e cancella la democrazia

 

Comunicato del Comitato Operativo Nazionale di ALBA - Alleanza Lavoro Beni comuni Ambiente

 

Downloads

 

*IL POTERE GLOBALE,  di Marco Borsotti - Dossier

 

Considerazioni sulla globalizzazione, il deficit pubblico di bilancio, il differenziale tra titoli di Stato conosciuto come “spread”, la tassazione e per ultimo la categoria di coloro che di queste cose affermano essere conoscitori, gli economisti e le loro teorie e manipolazioni.

*DAL MOVIMENTO 5 STELLE AL GRILLISMO, di Paolo Basurto

Il Movimento 5 Stelle è morto, sopraffatto dal Grillismo. Si può solo sognare che un giorno risorga.

*LE AMARE SORPRESE DELL'AGENDA MONTI, di Marco Borsotti

Confesso che la lettura dell’Agenda mi ha frastornato dal momento che in quelle poche pagine ho percepito l’intendere di una persona priva d’empatia per le conseguenze a volte anche crudeli per altri delle proprie decisioni.

*DEMOCRAZIA -  EVOLUZIONE DI UN SISTEMA, di Gianluigi Cavaliere

La democrazia diretta, che potrebbe diventare un efficace rimedio alla crisi strutturale, secondo la sua declinazione più recente, da Wollf a Bauman, appare sempre di più come  una sorta di democrazia liquida ed essa potrebbe avvalersi, a differenza del passato, del nuovo supporto delle reti informatiche come, d’altra parte da alcuni anni accade con esito interessante in alcuni paesi.

 

*POPULISMO O PEGGIO? di Roberto Villani

Anche la politica dovrebbe avere delle regole tecniche da rispettare nelle quali incanalare i propri programmi, come qualsiasi professione; il primo giudizio dell’elettore dovrebbe riguardare proprio questa capacità tecnica (e conseguente onestà politica) del proprio candidato al quale, soprattutto, deve essere chiesto di non prenderci in giro.

*TRA GRECIA E CINA : L’ IMMOBILISMO E IL DINAMISMO, di Andreina Russo

Mi avevano detto “Preparati: i cinesi, soprattutto a Pechino, sono scostanti, spesso sgarbati, ti spingono per  strada.” Quella che abbiamo incontrato è una popolazione allegra, socievole, desiderosa di divertirsi e di godersi la vita.

 

Cinema

*LA MIGLIORE OFFERTA,  a cura di Elena Basurto

La colonna sonora è fondamentale per mantenere costante un filo di incertezza

 

*ELEZIONI 2013 - Riflessioni sul Voto

Commenti di: Marco Borsotti, Paolo Cordero, Paolo Basurto, Massimo D'Angelo, Gianluigi Cavaliere, Roberto Villani, Mauro Magini, Jim Himes, Ingela Russo, Luca Russo....

*HABEMUS PAPAM! E il Popolo di Dio?, di Mauro Magini

Può l'elezione di Francesco I° configurarsi come una partecipazione del “popolo di Dio” all’elezione della guida spirituale della cristianità? Certamente no!

 

*IL PIACERE PERVERSO DELLE TASSE (V), di Marco Borsotti

L'evasione con la 'e' maiuscola non é quella di chi non raccoglie lo scontrino al bar o non fattura piccoli lavori in nero con cui cerca di quadrare il proprio bilancio familiare. L'evasione é altra cosa e quasi sempre si avvale delle banche e del sistema finanziario internazionale per operare.

*SE ANCHE NAPOLITANO SCIVOLA, di Roberto Villani

 

Napolitano, accostando la “legittima preoccupazione” di Berlusconi di esercitare liberamente il proprio mandato politico, con la pur deprecata manifestazione al palazzo di giustizia di Milano, ha implicitamente affermato che i diritti di Berlusconi sono minacciati e che in qualche modo la manifestazione ha avuto una sua giustificazione.

 

*FINANZA E POTERI TRANSNAZIONALI  (IV), di Marco Borsotti

 

Le imprese transnazionali sono tutte interconnesse tra di loro dal momento che un numero ristretto di loro (737) possiede oltre l'ottanta per cento del controllo di tutto il gruppo e di queste il nucleo centrale é formato da sole 147 imprese. Le prime cinquanta imprese di questo gruppo ristretto sono tutte istituti bancari o finanziari che hanno in mano il controllo delle attività di tutte le imprese multinazionali.

 

Libri

 

"MISTER YOD NON PUO' MORIRE", di Maria Antonietta Pinna, a cura di Ida Verrei

 

Maria Antonietta Pinna costruisce un testo teatrale sperimentale; sente il fascino delle Avanguardie simboliste, nei contenuti e nello stile. Ma, con felice intuizione creativa,   trova una propria originalità. Rielabora in modo personalissimo tematiche e linguaggi, riuscendo a darci testimonianza di un autentico talento.

 

 

Documenti

 

LIBRI DEI SOGNI A CONFRONTO, studio della Lista Civica Italiana

 

Confronto tra i vari Programmi presentati dai principali partiti alle elezioni 2013

 

"UOMO, SEI CAPACE DI ESSERE GIUSTO?"

 

I Diritti della Donna, estratti

 

APPELLO SU 'LA REPUBBLICA' AL MOVIMENTO 5 STELLE

*scuola e SCUOLA(I), conversazione con Andreina Russo

La delusione storica ha portato tutti, adulti e giovani, a ripiegarsi in se stessi e limitarsi a perseguire interessi ed obiettivi privati,  spesso in contrasto con il bene comune. Di qui il disinteresse fino all’avversione per  la politica, dimostratasi incapace di non dico risolvere, ma nemmeno attenuare i gravi problemi che ci affliggono. La tendenza si è diffusa nella società, nelle famiglie, e di qui ovviamente nella scuola.

*IL MERCATO QUESTO SCONOSCIUTO (II), di Marco Borsotti

I mercati sono nelle mani di soggetti che li possono manipolare a loro vantaggio. Queste manipolazioni non sono perfette e la crisi attuale lo dimostra, ma rimane il fatto che pochi soggetti possano prendere decisioni che ignorino le scelte e le necessità di miliardi di altre persone.

*CRISI? UN'OPPORTUNITA' DA NON PERDERE, di Carlotta Basurto

Il "potere” ci martella con visioni opprimenti del presente e del futuro: si tratta per l’appunto di oppressione, e anche di soppressione (delle capacità di reagire!) Provate ad immaginare se invece gli Stati, i fondi monetari, la Merkel e company, stessero lì ad incitarci: “dài ragazzi questa è un’opportunità da non perdere! Chi sforna l’idea più innovativa? abbiamo bisogno della creatività di tutto il popolo!”… probabilmente circolerebbe molta più eccitazione.

*“Porcellum”: il lascito di Berlusconi, di Roberto Villani

La prova del condizionamento  cui è stata sottoposta l’opinione pubblica è data dall’accusa di “sospensione della democrazia” e di “usurpazione” che fu lanciata al governo Monti, nonostante questo fosse nato secondo il dettato della Costituzione con la formazione di una maggioranza parlamentare che gli ha dato fiducia. Evidentemente la considerazione popolare dell’affidabilità del parlamento è talmente bassa che ci si è dimenticati che a questa istituzione è attribuito il potere di dare vita ai governi.

*Grillo: "DATECI UNA MANO!" M5S tra comunicati politici e Codici di comportamento

di P.B.

Sul Sito del M5S sono apparsi da pochi giorni dei documenti importanti, perché pretendono regolare la presenza attiva del Movimento alle elezioni e alla vita politica istituzionale.[1] Vi sono scritte le regole per candidarsi e per poter votare i candidati, nonché un articolato codice di comportamento per gli eletti. Dopo tanto rifiutare, in nome di un'anarchia irrazionale, norme essenziali per definire procedure essenziali ecco che queste norme vengono formulate e imposte, senza dibattito e, soprattutto, senza nessuna partecipazione decisionale interna.

*Le Belve, recensione del film di Oliver Stone, a cura di Elena Basurto,

Si intravedono i drammi che portano delle persone normali a diventare bestiali. Ma rispetto alla magnitudine di questo misterioso fenomeno, questo film non fa che accennare al dramma umano. Il resto è bei ragazzi, bella bionda, stupende case, cattivoni, sangue e budella a profusione e action movie.

*POLITICA E FINANZA - IL GIOCO PERICOLOSO DELL'USURA  (III), di Marco Borsotti

Negli anni, la politica in Italia, tutta senza distinzione di appartenenza, ha dimostrato di non possedere quel senso etico che invece hanno la maggior parte degli italiani.

*U.S.A. DOPO LE ELEZIONI, di Massimo D'Angelo

Visto il favore di cui gode Obama tra gli europei, meraviglia che solo il 39% della popolazione “bianca” (o caucasica, come dicono negli U.S.A.) abbia votato per Obama, contro il 59% che ha voltato per Romney. C’è una valenza razzista dietro questi dati?

*Capire la Scuola - LA CO(n)GESTIONE PARTECIPATIVA, di Andreina Russo

“La settimana scorsa -racconta Beatrice- abbiamo sperimentato per la prima volta un tipo di protesta legale, la cogestione." E’ divertente (e, in fondo, confortante) vedere che, quando i ragazzi sono chiamati a giudicare, si rivelano a volte molto più rigorosi e puntuali di quanto siamo noi adulti.

*SPERIMENTARE LA DEMOCRAZIA DIRETTA - Incontro al Lucrezio Caro di Roma, di Sergio Lattanzi

Nessuna generazione ha mai pensato che la nuova generazione fosse migliore della propria. Ogni novità è sempre stata accolta con diffidenza, a volte con disagio. Tuttavia le condizioni di vita, storicamente, sono sempre migliorate smentendo il pessimismo dei genitori verso i figli. Fino ad oggi. Questa generazione di studenti è la prima che non ha aspettative di miglioramento rispetto ai propri genitori.

 

*CHI REPRIME HA SEMPRE RAGIONE, di Roberto Villani

Vale la pena segnalare una contraddizione significativa della destra italiana, che da una parte vuole accrescere la responsabilità individuale del giudice  e dall’altra vuole garantire una sorta d’impunità al poliziotto.

 

*INTERROGARSI SUL MOVIMENTO 5 STELLE, Cesare Frassineti

Riterrei molto opportuno che nei documenti ufficiali del Movimento, se non fosse già iscritta, venisse esplicitata l'opzione antifascista.

*RIVEDERE IL SOGNO AMERICANO, di Jim Himes

Il più grande rischio per la sicurezza negli Stati Uniti non deriva da una potente nazione concorrente ma dal declino del vigore della propria economia, dovuto all’insufficiente investimento sull’educazione, la sanità, la ricerca e l’infrastruttura di base del paese.

 

*PERSONE TANTO COSCIENZIOSE, di Paolo Cordero

“Persone Tanto Coscienziose”, così Krugman (Nobel per l'economia e consigliere di Obama) definisce quei politici che si vantano di essere pronti a scelte difficili che, però, comportano sacrifici per gli altri.

 

*SALVARE IL MOVIMENTO 5 STELLE, video di Federico Pistono - segnalato da Sergio Lattanzi

Si moltiplicano le reazioni dei Grillini che vorrebbero Grillo più democratico e coerente con i principi del Movimento che lui stesso ha creato.

*   Cosa sarà mai questa “ identità ”un altro articolo si aggiunge alla rubrica sul tema della Cittadinanza, curata da Luciano Carpo. “Oggi giorno, meno che mai, esiste la garanzia di stabilità e di futuro: noi giovani viviamo la “liquidità” del mondo globalizzato. Le “radici”, di cui sentono infondato rimpianto alcuni dei nostri vecchi, si possono muovere solo per qualche metro […]”

*Pentimento e Perdono ricetta per l’Impunità ? – di Roberto Villani - Alla cronaca, televisiva o scritta,  di ogni più efferato crimine si aggiunge immancabilmente l’intervista di un solerte cronista che chiede all’autore del delitto (in genere il suo avvocato perché l’autore è in galera) se prova pentimento per quanto ha commesso.

*Quante Stelle per il Movimento di Grillo ? – di Paolo Basurto – Purghe delusioni e aspettative. La rivolta del Gruppo di Cento.

*RIO MENO VENTI, al di là dei Governi – di Gisella Evangelisti - Nonostante che in questi ultimi venti anni il cambiamento climatico abbia provocato siccitá addirittura in Amazzonia, sciolto gran parte dei ghiacciai e dei poli, aumentato le tempeste tropicali, innalzato il livello del mare e acidificato gli oceani, tutto questo preview di Apocalisse  non ha meritato che qualche frase di circostanza  nel pesticciato documento finale della Rio+ Venti: solo 3 paragrafi su 283.

*La Campagna della Paurabreve e incisiva Nota di Marina Voudouri sulle elezioni greche.

*Conversazione sul Movimento 5 Stelle – di Andreina Russo - Che cos’ha questo Movimento 5 Stelle per essere così attraente, non solo per giovani frustrati in cerca di qualche illusione, ma anche per gente matura e prudente in cerca di realistiche alternative?

*Lo Scivolone di Napolitanouna Nota di attualità di Roberto Villani sul caso delle intercettazioni telefoniche nelle quali è coinvolto il Presidente della Repubblica.

*UNA STELLA IN PIÚ NEL CIELO D’EUROPA? Catalogna Inquieta

di Gisella Evangelisti - L’11 settembre si vive un giorno storico a Barcellona. 1111 autobus  provenienti dalle province  hanno scaricato migliaia di manifestanti avvolti nelle bandiere a strisce rosse e gialle della Catalogna, e molti di loro   hanno sventolato anche le bandiere azzurre  dell’Unione Europea, a cui é stata aggiunta  una  stella in piú: quella del futuribile  stato catalano.

*GLOBALIZZAZIONE, ruolo attuale e futuro del potere finanziario

di Marco Borsotti - Con la caduta della “Cortina di Ferro” che separava il mondo occidentale ad economia di mercato ed i suoi alleati dai paesi dell'est ad economia pianificata centralmente  vennero meno tutte le barriere che impedivano l'istituzione di un unico mercato globale. Questo evento permise la rapida evoluzione dei mercati nazionali e regionali perché s'integrassero in questa nuova realtà planetaria che é conosciuta ai più come “Globalizzazione”, processo osannato da una parte ed aspramente criticato da un'altra.

*MOVIMENTO 5 STELLE Metamorfosi o Degenerazione? Il Sogno della Democrazia Diretta

di Paolo Basurto - Una contestazione all'interno del Movimento, non si sa con quanti seguaci ma che già conta espulsi e scomuniche, è certamente in atto ormai da qualche mese ed ha come tema un problema non marginale: il grave deficit di democrazia che si riscontra nella vita stessa del Movimento.

*LEGGE ELETTORALE, alla ricerca del menopeggio

di Roberto Villani - Su giornali e televisioni vengono presentate proposte di sistemi elettorali complicatissimi e spesso ispirati a esperienze di altri paesi che mai avremmo pensato di prendere a modello (p.es. Irlanda, Turchia) . Pochi sono in grado e hanno la costanza di seguire calcoli e meccanismi contorti esposti con una terminologia di difficile comprensione. Eppure la legge elettorale è la base della democrazia, perché fissa le regole attraverso le quali il cittadino può esprimere la propria volontà, scegliendo chi delegare a rappresentarlo in parlamento.

*UN FUTURO PER LE DONNE AFGHANE

di Massimo D’Angelo - Saranno le donne afghane a trasformare le incertezze del presente in speranze concrete per il futuro del loro paese. Il contributo della cooperazione internazionale forse è solo una goccia nell’oceano. Ma saranno le tante donne afghane, che sempre più numerose si iscrivono a scuola e all’università, frequentano corsi di aggiornamenti, lavorano nei campi e negli uffici, a colmare quest’oceano con tante gocce, contribuendo giorno dopo giorno a porre le basi per un riconoscimento dei propri diritti, con dignità e grazie ai loro sacrifici.

*Cerchi nella testa -

di Ida Verrei - "Odio la domenica.  Giorno festivo, riposo, divertimento, distrazione. Cazzate!

*DEMOCRAZIA DISPERATA - di Paolo Basurto

Agli inizi la carta vincente del M5S è stata una proposta chiara: cambiare l'attuale sistema e modificarlo per aprirlo il più possibile alla partecipazione diretta dei cittadini. Tutto il resto era corollario. Questa prospettiva era e rimane molto seducente. E' su questa prospettiva che bisogna lavorare.

*STORIA TRISTE DI UN DEBITO FOLLE (I) - di Marco Borsotti

Per rendersi conto di quanto é successo in questi anni bisogna capire che se nel 1970 il valore del debito era di soli 14 miliardi di Euro, nel 1980 era già salito a 118 miliardi grazie sostanzialmente ad Andreotti, nel 1990 grazie al contributo di Craxi era poi salito a 667,8 miliardi, nel 2000 toccava ormai i 1,300 miliardi per raggiungere infine nel 2010 la non piccola cifra di € 1,842 miliardi.

*IL SOGNO AMERICANO È DIVENTATO DANESE? - di Gisella Evangelisti

Intervista a Pilar Weiss, 34 anni, analista politica, consulente per organizzazioni sociali ed esperta in temi elettorali a Washington DC. “Tutto è iniziato con Clinton”, ricorda Pilar Weiss, “sì, il carismatico presidente che apprezzava fuor di misura certe prestazioni femminili sotto il tavolo, ma non era altrettanto attento alle esigenze delle donne nella società. E 'stato durante il suo mandato, che sono state rimosse una dopo l’altra, le misure che avevano reso la vita delle famiglie più vivibile, come gli  asili nido, tanto  importanti in un paese dove 18 milioni di bambini vivono solo con le madri."

*DIFFAMA CHI PUO' - Riflessioni sul caso Sallusti - di Roberto Villani

Tutte le libertà invocate in questi giorni a tutela del giornalista Sallusti, c’entrano poco, perché l’articolo incriminato dava una notizia falsa sulla quale poi erano stati fatti commenti offensivi.

*IL ROSSO E IL BLU - recensione del film di Pieraccioni - di Andreina Russo

La sensazione generale è che gli autori abbiano creato più che personaggi in carne ed ossa delle maschere (che poi nel filone dei film sulla scuola sono fisse, esattamente come quelle della Commedia dell’arte) caratterizzate in modo eccessivamente “caricato”, in modo da essere leggibili, e quindi godibili, da parte di un pubblico generalista, che vuole ridere e commuoversi. Necessità di spettacolo, dunque, per tanti versi  comprensibile. Ma questo film ha anche dei meriti,[...]

Vai all'inizio della pagina