CHE PENSARNE ?

Quel Pandemonio di Trump

Negli USA, al 26 aprile, si contano ormai 54mila morti a causa dell’epidemia prodotta dal Corona-virus 19. In molti Stati si applicano norme rigorose di confinamento, nonostante i pareri prima contrastanti poi solo riluttanti del Presidente. In altri Stati si sono invece verificate manifestazioni di folla protestando duramente contro il confinamento. Ma non tutti trovano difficile farsi un’opinione. Ecco quello che ne pensa un noto giornalista statunitense, Premio Pulitzer nel 2006, Jim Risen che scrive su Intercept, il 22 aprile scorso, quanto segue:

Le grandi catastrofi mettono a nudo la verità sui nostri leader. La gestione caotica e negligente di Trump della pandemia di Covid-19 ha rivelato, una volta per tutte, che è uno psicopatico corrotto e narcisista.

Le sue conferenze stampa frastornanti e incoerenti, in cui si scatena in ogni direzione, continuano a dimostrare che ha un urgente bisogno di cure psichiatriche. Mostra le tendenze egocentriche di un bambino piccolo”.

Il New York Times ha pubblicato un articolo sulla decadenza della leadership americana. Forse è questo che aumenta l’arroganza e la pericolosità di un Presidente del Paese militarmente più potente del mondo. Forse l’Europa dovrebbe svegliarsi dal comodo sogno del Paese amico e fedele e prendere finalmente misure adeguate per allentare la dipendenza dagli USA e aumentare la propria autonomia economica e militare. [P.B.]

 

 

 

UN’ITALIA IN SALUTE GIUSTA E SOSTENIBILE 

un’iniziativa da appoggiare e seguire 

Sbilanciamoci, un gruppo di studiosi, giornalisti e ricercatori che da dieci anni svolge un prezioso lavoro di informazione e di studio su temi economici in particolare, ha lanciato un appello con il fine di mobilitare l’opinione pubblica a sostegno di un programma di riconversione e recupero dello sviluppo economico e sociale dell’Italia. 

Il programma ha conseguito finora l’adesione di un centinaio di personalità e di centinaia di contributori. Trascriviamo di seguito i titoli dei dieci capitoli dei quali si compone. Suggeriamo di trasferirsi sul sito di Sbilanciamocilink ) per leggere il programma nella sua integralità e eventualmente appoggiarlo con la propria firma. 

         PROGRAMMA PER UN’ITALIA IN SALUTE, GIUSTA E SOSTENIBILE 

1. la ricostruzione di un sistema produttivo di qualità con un nuovo intervento pubblico
2. un’economia sostenibile sul piano ambientale
3. la tutela del lavoro, la riduzione della precarietà, la garanzia di un reddito minimo 
4. la centralità del sistema di welfare e dei servizi pubblici universali 
5. la centralità del servizio sanitario nazionale pubblico 
6. la tutela del territorio e una casa per tutti 
7. la riduzione delle disuguaglianze economiche e sociali 
8. la riduzione delle disuguaglianze che colpiscono le donne e il riconoscimento del lavoro di cura 
9. la giustizia nell’imposizione fiscale 
10. un quadro europeo e internazionale coerente con un’economia e una società giusta. 

[leggere il programma] 

SER POETA

conversacion con Sol Fantin (*)    (link traduccion italiana)

 1.PARTECIPAGIRE: Poeta y Mujer.Ventaja o desventaja?

Creo que Jacques Lacan, el famoso psicoanalista francés, dijo que el hombre se pregunta por la muerte, es decir por el ser a secas, mientras que la mujer agrega algo: se pregunta por el ser mujer. Si tomamos esto al pie de la letra, claramente ser mujer aportaría un plus. También dijo Lacan que las mujeres estamos todas locas y que tenemos condiciones para ser buenas psicoanalistas. Asumo que las facultades para ser buenas psicoanalistas sirven lo mismo para ser buenas poetas. Ambas cosas, incluida la capacidad de estar locas, me hacen sentir portadora de un privilegio, por ser mujer y cultivar la poesía. 

LA PANDEMIA FA BENE ALLA BORSA? 

 di Paolo Basurto

Il 10 aprile Trump regalava agli americani un twitter entusiasta : “This week, in only 4 days, we had the biggest Stock Market increase since 1974. We have a great chance for the really big bounce when the Invisible Enemy is gone! “ Il Nemico Invisibile è ovviamente il corona-virus. C’è da rimanere interdetti e non tanto per la gioiosità di Trump quanto per quella della Borsa. Perchè proprio quando il numero di morti per l’epidemia negli Stati Uniti diveniva il più alto del mondo e si avvicinava alla tremenda cifra di 12mila, la Borsa americana registrava un rialzo dei valori azionari che da almeno 46 anni non se ne era realizzato l’uguale. 

DESIGN BY WEB-KOMP